Vialli Nazionale
sport

Vialli torna in Nazionale: “non so quanto tempo ho ancora; ma non c’è tempo da perdere”

Vialli torna in Nazionale: “non so quanto tempo mi ho ancora; ma non c’è tempo da perdere”

Vialli torna in Nazionale. Il compagno d’armi di Roberto Mancini sarà presente alla partita di stasera dell’Italia, valida per la qualificazione ai Mondiali.

Italia Macedonia: Vialli contro tutto e tutti

Italia-Macedonia sarà una partita emblematica non soltanto per il significato calcistico ma anche quello umano con la presenza di Gianluca Vialli. Vialli sarà presente alla partita dei suoi ragazzi, nonostante le difficoltà della sua situazione medica. Situazione che ha portato il tecnico a stare lontano dal campo, un luogo da sempre emblematico.

L’annuncio sul suo ritorno è stato dichiarato dallo stesso Vialli sui suoi profili social, con un messaggio molto toccante che ritrae molto il periodo vissuto dall’allenatore. Ecco le parole dell’allenatore nel post caricato su i suoi profili social:

“Trasformare una passione in un lavoro ed in uno scopo( come è successo a me!) è una cosa rara ed un privilegio assoluto. Quando succede contano solo due cose: essere grati e lavorare ogni giorno per andare oltre i propri limiti.. Forza Italia! Forza Ragazzi! “

Un messaggio toccante che mostra la dedizione al calcio di questo personaggio carismatico. Dedizione che l’allenatore ha sempre dimostrato nei confronti della Nazionale e di Roberto Mancini, suo grande amico. Vialli che ha avuto il supporto da tutto il team azzurro nel suo percorso di guarigione.

Vialli Nazionale

Percorso di guarigione sopra la quale lo stesso allenatore si è esposto nella serie tv Netflix “una semplice domanda” di Alessandro Cattelan:

«Se muori all’improvviso di notte, tante cose rimangono incompiute. Oggi so che ho il dovere di comportarmi in un certo modo nei confronti delle persone, di mia moglie, delle mie figlie perché non so quanto vivrò. Quindi ti dà questa opportunità di scrivere le lettere, di sistemare assolutamente le cose».

Vialli Nazionale: Ora l’obbiettivo è vincere

La partita assume quindi un valore completamente diverso. Stasera è molto più importante vincere non soltanto per accedere ai Mondiali, che mancano da quattro anni, bisogna vincere per figure come Gianluca Vialli, personaggi che hanno una forte dedizione al calcio e alla nazionale azzurra.

Leggi anche:

Malinovskyi calcio: Il giocatore chiede una forte opposizione alla propaganda russa

Dino Zoff, auguri alla leggenda del calcio italiano che compie 80 anni

La decisione della FIFA, calciomercato riaperto per i giocatori stranieri di squadre russe e ucraine

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.