antonio capuano
NEWS

Antonio Capuano e Salvini: i dettagli dei quattro incontri con l’ambasciatore russo Razov

Antonio Capuano e Salvini si sarebbero visti quattro volte con l’ambasciatore russo: i dettagli del piano per la pace

Sarebbero stati almeno quattro gli incontri con l’ambasciatore russo in Italia durante gli ultimi mesi con la guerra in Ucraina. “Questa è stata la sequenza, l’abbiamo costruita poco a poco”. Con queste parole il nuovo superconsulente di Salvini, l’avvocato Antonio Capuano, ha raccontato i dialoghi intrattenuti con il fedelissimo di Putin, Sergej Razov, dalla cena del 1° marzo all’ultimo incontro del 19 maggio. I dettagli degli incontri sono emersi ieri di fronte all’apertura dell’indagine del Copasir sulla vicenda.

antonio capuano

Salvini e il piano con Antonio Capuano: l’intervento del Copasir

Il progetto di Salvini e le modalità con cui si è attivato continuano a sollevare un’accesa discussione nella politica italiana. Gli incontri con l’ambasciata russa sono avvenuti al completo oscuro di Palazzo Chigi. Mario Draghi, da Bruxelles, ha risposto con poche battute alla questione, richiamando il Copasir alla trasparenza. “Non voglio entrare nei rapporti che i membri della maggioranza possono avere – ha sottolineato – ma nella mia audizione al Copasir ho solo raccomandato che è importante che siano trasparenti. Questo è quanto”.

Nel frattempo, il Copasir sta indagando sui retroscena del piano di Salvini. Come ha spiegato il presidente Adolfo Urso, l’apertura delle indagini è un’usuale procedura “quando emergono questioni inerenti la sicurezza della Repubblica, prima di tutto con la richiesta di informazione agli organi competenti”.

Il caso è anche uscito dai confini italiani, raggiungendo Margaritis Schinas, la vicepresidente della commissione europea. “Ci ricordiamo di te e della tua maglietta di Putin”, ha detto rivolgendosi a Salvini e ricordando il suo viaggio in Polonia con tanto di accoglienza polemica del sindaco del posto.

Il piano di pace Salvini-Antonio Capuano

Capuano ha spiegato nel dettaglio tutti gli aspetti del piano organizzato con Salvini che aveva come obiettivo il raggiungimento dei negoziati di pace in Ucraina. “Il Copasir? Io sono pronto a spiegare, non c’è nulla di segreto”, ha detto.

Il piano per la pace sarebbe stato strutturato in quattro diversi punti. Prima di tutto, l’individuazione di una località per intavolare le trattative, poi il ruolo di garanzia di Italia, Germania e Francia, successivamente il cessate il fuoco e, infine, il viaggio di una personalità importante nelle zone in questione.

Rimane ancora un certo mistero intorno al primo incontro avvenuto con Razov il 1° marzo, a soli cinque giorni dall’inizio dell’invasione. Capuano, infatti, ha smentito. Ma l’ambasciata russa a Roma ha confermato la cena tra Razov e Salvini.

 

Leggi anche:

Caos nella Lega, Salvini rimane isolato: fallito il piano per le trattative di pace a Mosca

Matteo Salvini pensa a un viaggio a Mosca, poi frena: «Non è come andare a Forte dei Marmi»

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.