giorgia meloni
News

Giorgia Meloni, chi è la leader di Fratelli d’Italia pronta a diventare premier: “So come governare il Paese”

Chi è Giorgia Meloni e qual è il programma del suo partito per le elezioni

Secondo gli ultimi sondaggi, il partito di Giorgia Meloni è per il 24,2% nelle intenzioni di voto degli Italiani per le prossime elezioni del 25 settembre. Si attesterebbe, quindi, al primo posto, seguita da PD, poi Lega, M5S, Forza Italia e Azione con +Europa. Insomma, la coalizione del centrodestra sembra per il momento avere la meglio, ma le cose possono ancora cambiare, soprattutto di fronte alla “carta Draghi” che il centrosinistra si sta giocando.

La Meloni negli ultimi giorni si è più volte detta pronta per andare a Palazzo Chigi: “Ho le mie idee su come vada governata questa nazione“.

Ma chi è Giorgia Meloni? E che ruolo ricopre in queste elezioni politiche?

Giorgia Meloni: la carriera politica e il programma del partito

Nata a Roma il 15 gennaio 1977, Giorgia Meloni è giornalista professionista dal 2006, impegnata nella politica fin dalla prima adolescenza. Cresciuta nel quartiere romano della Garbatella, durante gli anni liceali ha iniziato la militanza politica negli ambienti studenteschi all’interno di Alleanza nazionale.

Dal 1998 al 2002 è stata consigliere provinciale di Roma, ma anche dirigente nazionale e presidente di Azione Giovani (confluita in Giovane Italia). Dopo l’elezione a deputata e a vicepresidente dell’aula di Montecitorio, per tre anni è stata ministro della Gioventù del quarto governo Berlusconi.

Nel 2012, insieme a Guido Crosetto e Ignazio La Russa, ha fondato il nuovo movimento politico di centrodestra Fratelli d’Italia, con cui alle elezioni del 2013 è stata rieletta alla Camera dei Deputati. Negli anni successivi si è unita alla Lega di Matteo Salvini, dando una svolta al proprio partito.

Da sempre contraria alle adozioni gay, nel 2016 ha dato vita al Family Day, manifestazione in difesa dei valori cattolici e tradizionali della famiglia in opposizione all’estensione dei diritti per le famiglie omosessuali. Giorgia Meloni segue valori di destra, principalmente nazionalisti e conservatori. È fortemente contraria all’accoglienza di migranti non europei e alla cittadinanza per i figli minorenni di stranieri regolari nati e cresciuti in Italia (ius soli). Si oppone alla legalizzazione dell’eutanasia, della cannabis e della maternità surrogata.

La vita privata

Giorgia Meloni nel 2016 ha avuto sua figlia Ginevra con il compagno Andrea Giambruno, giornalista e autore televisivo per TGcom24.

Il ruolo di Giorgia Meloni in queste elezioni

Il centrodestra, così come alle elezioni del 2018, ha stabilito la regola per cui chi prenderà più voti avrà il potere di indicare il premier per il nuovo governo. Un punto, questo, su cui da mesi insisteva Giorgia Meloni e la cui conferma le ha di fatto attribuito una sorta di premiership all’interno della coalizione. E a spianare la strada a Fratelli d’Italia è anche la spartizione dei 221 collegi elettorali. Essa prevede 98 seggi per FdI, 70 per la Lega, 42 per Forza Italia.

Ma sulla strada comune del centrodestra, la Meloni ci tiene a sottolineare l’unità e l’impegno comune per queste elezioni. “Chi si aspettava un centrodestra diviso e litigioso è rimasto deluso. Non do per vinte le elezioni perché le battaglie sono abituata a combatterle prima di darle per vinte, io voglio concentrarmi su che cosa posso fare per risollevare il Paese, senza promesse irrealizzabili“, ha detto.

 

Leggi anche:

Giorgia Meloni e il discorso in Spagna: inequivocabili parole di estrema destra

Calenda rompe col PD. Letta spera ancora nell’alleanza

Carlo Calenda, chi è il leader di Azione: “Se Draghi non accetta mi candido a premier

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.