cina aiuta la russia accordo cina russia
News

La Cina aiuta la Russia: i rapporti bilaterali dietro ai due Paesi

Putin tenta di sopravvivere alle sanzioni grazie alla Cina: dietro c’è un accodo siglato dopo le Olimpiadi

Rapporti bilaterali tra Cina e Russia. La Cina aiuta la Russia? C’è un accordo tra Cina e Russia? Vi ricordate di quando Vladimir Putin è volato a Pechino in occasione dell’inaugurazione delle Olimpiadi invernali 2022 in Cina? Sì, già lì la tensione per la crisi in Ucraina si faceva sentire. Tutti avevano visto la mossa di Putin – di raggiungere il presidente cinese Xi Jinping a Pechino – un modo per cercare l’appoggio della Cina contro i Paesi occidentali in caso di guerra.

Il problema è che a nessuno è mai balenato per la testa che il presidente russo si spingesse così oltre, come sta facendo in queste ultime ore. Putin ha tenuto diverse incontri con i Presidenti Ue ed extra-Ue per cercare di mantenere un dialogo rispetto alla crisi in Ucraina. Biden e Nato sono sempre stati quelli più preoccupati, convinti fin dall’inizio che Putin, prima o poi, avrebbe attaccato. E alla fine, inaspettatamente, così è stato.

cina aiuta la russia
Xi Jinping e Vladimir Putin

La Cina aiuta la Russia

Ed è stato proprio in occasione delle Olimpiadi di Pechino, che Vladimir Putin ha siglato un accordo con Xi Jinping. Quattro giorni dopo l’inaugurazione, l’8 febbraio, Putin firma l’accordo con Xi Jinping. I Giochi Olimpici sono stati la circostanza migliore del presidente russo per cercare l’appoggio cinese. Ma la conferma di questa intesa, un altro colpo, è arrivata solo poche ore fa dall’Amministrazione generale delle dogane cinesi.

Cosa prevede l’accordo tra Cina e Russia: i cinesi tornano a comprare il grano russo

Dietro la crisi in Ucraina, ci sarebbero dei rapporti bilaterali tra Russia e Cina, quest’ultime intenzionate a coprirsi a vicenda per le scelte politiche degli ultimi 15 anni, sostenendosi sia politicamente che economicamente.

La Cina aveva limitato le importazioni di grano russo a causa di problemi parassitari e altre contaminazioni nelle colture. Ma l’ultima dichiarazione doganale cinese affermava che la Russia avrebbe adottato tutte le misure per mitigare i rischi di infestazione. La Cina ha iniziato a consentire importazioni di grano su larga scala dalla regione dell’estremo oriente russo già ad ottobre.

Questa per la Russia è un’ancora di salvezza: così riesce a far fronte alle sanzioni finanziarie imposte dall’Occidente.

La Cina contro le sanzioni alle Russia

«Le sanzioni non sono mai state fondamentalmente efficaci per risolvere i problemi. Ci opponiamo risolutamente a tutte le sanzioni unilaterali illegali» lo ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hua Chunying.

La Cina «si oppone a qualsiasi sanzione illegale che leda i diritti e gli interessi legittimi della Russia». Lo ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, secondo cui «gli Stati Uniti hanno imposto più di 100 sanzioni alla Russia dal 2011», che sono risultati strumenti non fondamentali ed efficaci per risolvere i problemi: «Porteranno solo gravi difficoltà all’economia e al sostentamento delle persone». Pechino «spera che le parti interessate ci riflettano seriamente e cerchino di risolvere il problema attraverso il dialogo e le consultazioni».

 

Leggi anche:

Putin vola a Pechino e cerca l’appoggio di Xi Jinping

Missili a Kiev: l’Ucraina si difende. Zelensky: «Chi è pronto a combattere con noi?»

Von der Leyen: «L’unità è la nostra forza». Quali sanzioni assegnerà l’Ue alla Russia?

NEWSLETTER

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!