Roberto Fico
NEWS

Quirinale: Roberto Fico leggerà solo il cognome (se inequivocabile). Elisabetta Belloni tra i candidati

Oggi ci sarà la prima votazione per eleggere il nuovo Capo dello Stato. Tra i nomi compare anche quello del capo dei servizi segreti Elisabetta Belloni

Oggi 24 gennaio inizierà la prima votazione per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Inizieranno alle 15. Roberto Fico ha segnalato che non leggerà i cognomi se inequivocabili. Elisabetta Belloni è tra i nomi papabili alla presidenza.

Roberto Fico non leggerà i cognomi se inequivocabili

Il presidente della Camera, Roberto Fico, durante lo spoglio delle schede per l’elezione del Capo dello Stato leggerà solo il cognome del votato se inequivocabile. Deve recare solo tale indicazione (cognome) quando, pur riportando altre notazioni, sia comunque univocamente individuabile il soggetto cui è attribuito il voto. Leggerà nome e cognome soltanto nel caso in cui entrambi siano riportati nella scheda e la lettura del solo cognome non consenta l’univoca attribuzione del voto. Lo ha annunciato Roberto Fico all’Ufficio di presidenza congiunto.

Elisabetta Belloni: una possibile candidata come Presidente della Repubblica

Nelle ultime ore sta circolando anche il nome di Elisabetta Belloni come nuovo Presidente della Repubblica. Diplomatica di grande esperienza, attualmente a capo del Dipartimento per le informazioni e la sicurezza (Dis, nominata a maggio 2021), il suo nome piacerebbe molto al Movimento 5 Stelle. Potrebbe convincere anche centrodestra e centrosinistra. Nata il 1° settembre del 1958, Elisabetta Belloni ha 63 anni. Parla quattro lingue: inglese, francese, spagnolo e tedesco. La sua carriera diplomatica è iniziata nel 1985 con incarichi nelle ambasciate italiane e nelle rappresentanze permanenti a Vienna e a Bratislava, oltre che presso le direzioni generali del Ministero degli Affari Esteri. Tra il 1999 e il 2004 Elisabetta Belloni è stata alla guida della segreteria della Direzione per i Paesi dell’Europa, poi a capo dell’Ufficio per i Paesi dell’Europa centro-orientale e infine a capo della segreteria del Sottosegretario di Stato agli Esteri. Qualcuno però obietta che al Colle non può andare il capo dei Servizi segreti. Diverso sarebbe il discorso di una sua eventuale nomina a Palazzo Chigi, se al Colle andasse Mario Draghi.

roberto fico

 

LEGGI ANCHE:

Drive in per gli elettori positivi al Covid: la proposta di Roberto Fico

Elezione Presidente della Repubblica: Fico convoca il Parlamento il 24 gennaio per la prima votazione

Berlusconi e il no al Quirinale, un sogno che si infrange: cosa c’è dietro questa decisione

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.