Al via Italia-Inghilterra di Rugby al Sei Nazioni: in diretta su TV8
Sport

Torneo Sei Nazioni 2024, verso Italia-Inghilterra: battesimo di fuoco per coach Quesada

Inizia il torneo Sei Nazioni 2024, con Italia-Inghilterra che vedrà gli Azzurri sfidare i rivali d’oltremanica in uno stadio Olimpico che si profila tutto esaurito. La squadra Azzurra fa così un debutto di fuoco con il nuovo c.t. Gonzalo Quesada. Argentino, ha avuto in carico dalla Federazione Italiana Rugby il compito di guidare la Nazionale dopo il neozelandese Kieran Crowley.

Italia-Inghilterra diventa una partita importante anche per il fattore ranking. Dopo il Mondiale, la classifica mondiale vede la squadra Azzurra appena fuori dalla Top10, a soli 0.45 punti dalla Nazionale delle Isole Fiji. Una gara quindi che può valere tanto sotto l’aspetto sportivo e di conseguenza morale.

Torneo Sei Nazioni 2024 Italia-Inghilterra, verso il debutto di Coach Quesada all’Olimpico: chi va in campo

Italia-Inghilterra Dunque, tra poco più di 24 ore si terrà presso lo stadio Olimpico il debutto degli Azzurri nel Torneo Sei Nazioni 2024 contro l’Inghilterra. Le Rose rosse, fermatesi in semifinale durante l’ultimo campionato del mondo, arrivano senza alcuni giocatori importanti. L’Italia invece arriva all’Olimpico con la seguente formazione iniziale.

Coach Quesada ha optato per un triangolo allargato composto da Tommaso Allan estremo, Lorenzo Pani e Monty Ioane alle ali. Il primo è chiamato a dare sicurezza all’intero reparto, mentre Pani, scelto all’ultimo causa indisponibilità di Capuozzo, assieme a Ioane può impensierire la difesa inglese se ben innescati in attacco.

I centri sono Tommaso Menoncello e Juan Ignacio Brex, probabilmente la miglior soluzione in termini di equilibrio, incisività con la palla in mano e consistenza difensiva.

fratelli Garbisi
Contro l’Inghilterra scenderanno in campo dal 1′ anche i fratelli Alessandro e Paolo Garbisi (nella foto)

La coppia mediana è affidata all’energia positiva dei fratelli Alessandro e Paolo Garbisi, mentre la terza linea è quella più collaudata in cui Sebastian Negri indosserà la maglia numero 6. Il capitano Michele Lamaro avrà la numero 7 e al centro con la numero 8 ci va Lorenzo Cannone.

In seconda linea riecco i saltatori Niccolò Cannone e Federico Ruzza che tocca le 50 presenze. In prima linea spazio a Pietro Ceccarelli e Danilo Fischetti, con il ritorno del tallonatore Gianmarco Lucchesi dal primo minuto a chiudere il mosaico del pacchetto di mischia. Per quest’ultimo in particolare, è un grande ritorno dopo oltre un anno di assenza causa frattura del crociato.

Lorenzo Pani sostituirà Ange Capuozzo dal 1′. Il trequarti italo-francese ha dovuto ritirarsi per via di una gastroenterite

La novità quindi è che Quesada ha deciso di mettere in campo Alessandro Garbisi. Inoltre, non si esclude che possa fare un ingresso da assoluto debuttante in squadra maggiore Mirco Spagnolo. Il pilone della Benetton Treviso partirà dalla panchina ma il coach argentino crede molto in lui. Un segnale che il rugby italiano continua a rinnovarsi.

Formazione iniziale Verso Italia-Inghilterra, le parole di Gonzalo Quesada in conferenza stampa

A margine della prima partita da allenatore degli Azzurri, Gonzalo Quesada ha espresso alcune riflessioni circa le scelte del 15 iniziale che affronterà l’Inghilterra domani a Roma:

Quella del mediano di mischia è stata la scelta più difficile, perché tutti i 9 a disposizione avrebbero meritato di iniziare la partita. La scelta è stata fatta perché abbiamo fatto un primo raduno a inizio gennaio dove c’erano solo i ragazzi che giocavano in Italia. Varney, inoltre, ha avuto un problema al polpaccio e prima di lunedì non aveva potuto fare quasi nessun allenamento con la squadra. Abbiamo deciso di far giocare chi ha fatto tutti i raduni al completo e ha avuto più tempo di elaborare le nuove strategie che abbiamo pensato.

gonzalo quesada
In vista di Italia-Inghilterra, il c.t. Gonzalo Quesada fa il punto della situazione: “Dobbiamo cercare di non fare la partita che vogliono loro, ma quella che vogliamo noi”

La partita avrà un significato importante in ottica ranking. La squadra azzurra, infatti, si trova all’11esimo posto della classifica mondiale distante 0.45 punti dalle Fiji che occupano la decima piazza. In caso di vittoria, gli Azzurri si proietterebbero direttamente nella Top 10, conquisterebbero 1.65 punti nel ranking mondiale e supererebbero sia la squadra isolana che l’Australia, agguantando così il nono posto.

Conclusioni verso Italia-Inghilterra del Sei Nazioni 2024

Leggi anche:

Sensi-Leicester. trattativa saltata all’ultimo minuto: il centrocampista resterà all’Inter

Hamilton alla Ferrari nel 2025! È UFFICIALE, prenderà il post di Sainz

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!