Accensione riscaldamenti Lombardia
Lifestyle,  Milano

Accensione riscaldamenti – quando e cosa fare prima di accenderli

Nuove regole per l’accensione dei riscaldamenti in Lombardia e nelle altre regioni italiane.

L’estate è ufficialmente terminata e con l’avanzare dell’inverno arriva anche il momento di accendere i riscaldamenti, ma quest’anno sarà diverso. Infatti, i riscaldamenti, non possono essere accesi e spenti quando si vuole ma sarà necessario attenersi a delle regole.

Nuove regole per combattere il rincaro in Lombardia 2022 e non solo

Venerdì 30 settembre, i ministri dell’energia dei diversi Paesi dell’Unione Europea si sono riuniti e hanno approvato un pacchetto di misure per ridurre i consumi energetici e tutelare consumatori e aziende dall’aumento preoccupante dei prezzi di gas ed elettricità.

A questo proposito, il Ministero della Transizione ecologica, guidato da Roberto Cingolani, ha messo a punto un piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale:

  • Abbassare la temperatura massima prevista per i termosifoni di un grado (1°C) per le abitazioni e di due (2°C) per le industrie e gli edifici artigianali;
  • Orario di accensione del riscaldamento nell’autunno-inverno 2022-2023 ridotto di 1 ora al giorno in tutte le zone climatiche d’Italia a eccezione della zona F;
  • Rinvio di una o due settimane dell’accensione del riscaldamento e anticipo dello spegnimento dei termosifoni di una o due settimane.

L’Italia, divisa in sei zone

Il governo ha diviso l’Italia in sei zone climatiche che prevedono delle date diverse per quanto riguarda l’accensione e lo spegnimento dei riscaldamenti, ma anche i limiti del numero di ore in cui si possono tenere accesi. È una strategia per combattere il rincaro, in quanto le bollette non sembrano destinate a scendere. Milano appartiene alla zona E, per cui i riscaldamenti potranno essere accesi per 13 ore al giorno dal 22 ottobre al 6 aprile, prima l’accensione poteva essere effettuata dal 15 ottobre al 15 aprile.

  • Zona A, l’accensione dei riscaldamenti avverrà dall’8 dicembre al 7 marzo per 5 ore al giorno (Sud Italia e Isole);
  • Zona B dall’8 dicembre al 23 marzo per 7 ore al giorno (Agrigento, Reggio Calabria, Messina o Trapani);
  • Zona C dal 22 novembre al 23 marzo per 9 ore al giorno (Napoli, Imperia e Cagliari);
  • Zona D dall’8 novembre al 7 aprile per 13 ore al giorno (Roma, Firenze, Foggia, Ancona e Oristano);
  • Zona E dal 22 ottobre al 7 aprile per 13 ore al giorno (Milano, Torino, Bologna, e L’Aquila);
  • Zona F non è prevista alcuna limitazione (arco alpino, tra cui le città di  Belluno, Trento e Cuneo)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WILL (@will_ita)

 

Cosa fare prima di accendere i termosifoni in Lombardia e nelle altre regioni

Prima di accendere i termosifoni sono necessari alcuni accorgimenti, vediamo insieme quali:

  • Manutenzione della caldaia;
  • Manutenzione dei termosifoni;
  • Sfiatare i termosifoni perché all’interno si possono formare delle bolle d’aria e per spegnerle basta spegnere la caldaia, controllare la pressione dell’acqua sia tra il valore 1 e il valore 2; posizionare un contenitore sotto i termosifoni e successivamente aprire le valvole di sfiato lentamente. Infine, è necessario controllare la pressione della caldaia e, se è scesa, si deve ripristinare.
  • Pulire i termosifoni con un panno in microfibra o, meglio, con l’aiuto di un aspirapolvere.

 

Leggi anche:

UE divisa sul tetto al prezzo del gas, la Germania dice no

Crolla il prezzo del gas in Italia: ora verrà esportato in Europa. Quanto inciderà sulle bollette?

Andrea Bowers in mostra alla galleria d’arte moderna di Milano

Editor: Luigi Micieli

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *