elezioni politiche risultati regione per regione
News

Elezioni 2022: vittoria del centrodestra in tutta Italia, i risultati regione per regione

Elezioni 2022: vittoria schiacciante di Fratelli d’Italia, ecco i risultati in ogni regione

Alle ultime elezioni politiche vittoria schiacciante della destra, in testa Fratelli d’Italia. Mentre Giorgia Meloni si prepara a salire al colle, ecco i risultati regione per regione.

elezioni risultati regione per regione
Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia

Valle d’Aosta

Alle elezioni 2022 alla Camera ha trionfato la coalizione fra autonomisti e Pd, con il candidato Franco Manes.

Al Senato invece predomina la coalizione LegaForza Italia– Fratelli d’Italia- Noi Moderati, che si è aggiudicata il 34%. Eletta quindi Nicoletta Spelgatti. Il secondo partito è Vallee D’Aoste – Autonomia Progres Federalisme, con il 33,6%.

Piemonte

Anche in Piemonte i risultati delle elezioni segnano la vittoria della coalizione di centrodestra con oltre il 46%.  Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni supera il 30% dei consensi. L’unica eccezione è la città Torino, dove il centrosinistra resta in testa con il Partito Democratico, al 25%, come primo partito.

Lombardia

In Lombardia vittoria netta del centro destra. Il primo partito è Fratelli d’Italia.

Alla Camera il centrosinistra ha ottenuto due vittorie, nei collegi di Bande Nere, dove Bruno Tabacci con il 38,52% delle preferenze ha superato il parlamentare di Forza Italia Andrea Mandelli (35,35), e Milano Buenos Aires, dove Benedetto della Vedova con il 37,88% è davanti all’ex ministro Giulio Tremonti (30,35%), candidato con Fratelli d’Italia.

Al Senato la situazione non è molto diversa: il centrosinistra ottiene risultati a dir poco deludenti, aggiudicandosi solo uno delle sfide dirette con il centrodestra, con Antonio Misiani del PD che ha battuto la leghista Maria Cristina Cantù.

Fra i big eletti all’uninominale Silvio Berlusconi, che torna al Senato avendo vinto a Monza. Tornano anche Daniela Santanché e Ignazio La Russa

Trentino Alto Adige

Anche in Trentino all’indomani delle elezioni politiche il primo partito è Fratelli d’Italia, con il 25,2% preso nel collegio di Trento e il 25,44% a Rovereto. Un vero e proprio exploit per il partito di Giorgia Meloni, che nel 2018 si era fermato al 3,4%, mentre alle Europee dell’anno successivo era salito appena al 5%.

Destino opposto per il Movimento 5 Stelle, che quattro anni fa aveva ottenuto il 23,3% dei voti e quest’anno si ferma al 6%.

Il Partito democratico in leggera crescita arriva al 22%. Nel 2018 aveva ottenuto il 19,3%.

A soffrire è la Lega, che invece aveva ampiamente vinto la corsa 4 anni fa con il 27,3% e ora si attesta sopra l’11%.

Da notare che, se consideriamo i voti dell’Alto Adige, il primo partito è SVP (Partito Popolare Sudtirolese) con il 23,1% su base regionale.

Veneto

Per la Camera, Fratelli d’Italia stravince sia nel collegio Veneto 1 che Veneto 2, aggiudicandosi il 33%, al secondo posto la Lega.

Per il Senato, a scrutino concluso Fdi raggiunge il32,6% delle preferenze a livello regionale, lasciando la Lega al 14,6%.

Anche in Veneto crollo per il  Movimento 5 Stelle, che si ferma al 5,7%.

Friuli- Venezia Giulia

I risultati delle elezioni politiche confermano la vittoria di Giorgia Meloni anche in questa regione.

Per la Camera il centrodestra ottiene il 49,87%, occupando 3 seggi, centrosinistra si ferma al 25,75%.

Al Senato la situazione non è molto diversa, con il  centrodestra al 50,34% seguito dal centrosinistra al 25,98%.

Liguria

I risultati di queste elezioni sanciscono un enorme cambiamento per la regione Liguria:  per la prima volta Fratelli d’Italia è il primo partito, con il 42,30% alla camera e il 42,5% al senato. Quindi 5 dei 6 collegi (2 al Senato e 4 alla Camera) si tingono di azzurro.

Emilia Romagna

Anche l’Emilia Romagna, come il resto d’Italia, è una regione a maggioranza di centro destra anche se a Bologna il Pd è riuscito nell’impresa di restare il primo partito. Il centro destra  vince con il 38,90% al Senato, contro il 35,85 del centrosinistra, e 38,93% alla Camera contro il 35,95% del centrosinistra.

Toscana

Anche nei collegi toscani i risultati delle elezioni politiche segnano cappotto delle destre: 7 a 2 alla Camera e 3 a 1 al Senato. Oggi il primo partito in Toscana non è più il Pd com’era da 20 anni, ma a sorpresa quello di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia

In pochi immaginavano un sorpasso così netto sulla coalizione del centrosinistra: 38,8 per la destra contro 33,8 al Senato, alla Camera 38,9 contro 33,4. Aldilà dei risultati deludenti per Lega e Fratelli d’Italia, la Toscana è ora in mano a Fratelli d’Italia.

Unica consolazione per la sinistra: Ilaria Cucchi (sorella di Stefano Cucchi, ndr) è stata eletta senatrice nel collegio di Firenze, una delle pochissime roccaforti che ancora il centrosinistra può definire tali. Ha vinto col 40,09% dei voti, il 29,7% dei quali arrivati dagli elettori del Pd, il 6,51% dal suo partito, Sinistra Italiana, e il 3,4% da +Europa.

Umbria

Anche in Umbria il centrodestra ottiene la maggior parte dei voti, con un risultato del 45,8%. A seguire, il 27,5% per il Centrosinistra e il 12,7% al  Movimento 5 Stelle.

I risultati definitivi al Senato segnano la vittoria del centrodestra con il 45,79% (FdI 30,21%, Lega 7,94%, Forza Italia 7,18%, Noi Moderati 0,46%). Al secondo posto il centrosinistra fermo al 27,55% (Pd 21,54%, Verdi-Sinistra 3,49%, +Europa 2,09%, Impegno civico 0,43%).

Marche

Anche nelle Marche i risultati delle elezioni politiche sono gli stessi che in tutta Italia. Alla Camera il centrodestra conquista il 44,63%  degli elettori e occupa 4 seggi, mentre il centrosinistra si deve accontentare del 26,69%.

Stessa sorte per il Senato: il centrodestra con il 44,80%  si aggiudica 2 seggi. Il centrosinistra  rimane al 26,34%.

Lazio

Anche nella regione Lazio i risultati delle ultime elezioni politiche incoronano il centrodestra. Fratelli d’Italia è infatti il primo partito nei collegi laziali.

Alla Camera in tutte e 2 le circoscrizioni del Lazio, è nettamente davanti il centrodestra, seguito dal centrosinistra e poi dal M5s.

Situazione simile al Senato: il centrodestra ottiene oltre il 45% con Fratelli d’Italia in testa al 23%. Il centrosinistra arriva al 26%, con il Pd al 18,21%.

Abruzzo

Dominio di FdI anche in Abruzzo, dove il partito di Giorgia Meloni conquista 6 seggi con il 51% dei voti. In Parlamento 2 senatori e quattro deputati di Fratelli d’Italia.

Per il centrosinistra resta in Parlamento, ma questa volta alla Camera, il pescarese Luciano D’Alfonso, ex presidente della Regione Abruzzo. Sarebbero poi eletti la deputata uscente del Movimento 5 stelle Daniela Torto, di Chieti, e il senatore uscente Nazario Pagano, coordinatore regionale di Forza Italia, pescarese.

Al sud meglio il movimento 5 stelle, vediamo i risultati delle elezioni politiche regione per regione 

Molise

In Molise alla camera trionfo del centrodestra con il 43,43% dei voti. Al secondo posto il Movimento 5 stelle con il 24,42% seguito dal centrosinistra che si aggiudica il 22,69%.

Stessa classifica per il senato, con il 43,7% dei voti al centrodestra, trainato da Fratelli d’Italia, seguito dal Movimento 5 stelle con il 24,51%, e dal centrosinistra con il 22,57%

Campania

In Campania grandi risultati del Movimento 5 stelle, che alla Camera per la circoscrizione Campania 1 si assicura 7 seggi, e al Senato supera gli altri partiti con il 37,84% dei voti occupando 4 seggi.

Sorte simile al resto d’Italia invece per la circoscrizione Campania 2, dove il centrodestra capeggiato da Giorgia Meloni vince e occupa 6 seggi.

Puglia

Alla camera i pugliesi hanno dato la maggior parte dei loro voti al centrodestra, che con il 41,07% si aggiudica 9 seggi.Risultato non disastroso per il Movimento 5 stelle, che ottiene un seggio grazie al suo 27, 96%.

Al Senato invece predominanza del centrodestra, che con il 41,41% occupa 5 seggi. Al secondo posto il Movimento 5 stelle 28,28%, seguito dal centrosinistra al 21,25%.

Basilicata

Alla Camera il centrodestra trionfa con il 38,31%, guadagnando un altro seggio. La coalizione capitanata da Giorgia Meloni è seguita dal Movimento 5 stelle con il 25% e dal centrosinistra fermo al 21,59%.

Stessa sorte per il Senato, che incorona il centrodestra con il 36,10%.

Calabria

Anche in Calabria predominanza del centrodestra sia alla Camera (41,35%) che al Senato (41,67%), per un totale di 5 seggi contro 1 solo seggio conquistato dal Movimento 5 stelle. Al primo posto come in tutta Italia Fratelli d’Italia.

Male il centrosinistra che ottiene solo il 18,15% alla Camera e il 17,95% al Senato.

Sicilia

Anche nelle isole queste elezioni politiche hanno sancito la predominanza della coalizione di centrodestra, che in queste elezioni ha conquistato l’Italia regione per regione.

Per la Camera entrambe le circoscrizioni sicule vedono al primo posto il centrodestra, che si aggiudica 2 seggi. A seguire, 1 seggio per il Movimento 5 stelle e 2 seggi per il partito di De Luca.

Sardegna

Alla Camera al primo posto il centrodestra con il 40,52%, che valgono alla coalizione 4 seggi, seguito dal centrosinistra con il 26,96% e dal Movimento 5 stelle che ha ottenuto il 21,80% dei voti.

Al Senato il centrodestra si aggiudica 2 seggi con il 40,44%, mentre il centrosinistra rimane al 27,13%.

Fonte: https://elezioni.interno.gov.it/

 

LEGGI ANCHE:

Giorgia Meloni vince le elezioni. Crollo lega, male il PD

Beppe Sala sulla destra: “Ribaltone ai vertici della Lega se va male”

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *